STUDIO LEGALE
SCAFETTA
annullamento del matrimonio
consulenza legale online
consulenza legale on line
Roma - tel. 06 83394702
Napoli - tel. 081 19309763
info@studiolegalescafetta.it

Nullità del matrimonio religioso

Diritto di famiglia

Lo Studio Legale Scafetta dispone delle necessarie competenze e abilitazioni per operare presso i Tribunali Ecclesiastici e svolgere tutte le attività connesse all'annullamento del matrimonio (termine di utilizzo ricorrente ma improprio, come di seguito spiegato).

Il nostro Avvocato matrimonialista e Procuratore Rotale Salvatore Pesce, fornisce consulenza specializzata in materia di diritto canonico, assiste le coppie nella ricerca delle cause di nullità del matrimonio religioso, opera presso i Tribunali ecclesiastici per l'ottenimento della dichiarazione di nullità, effettua il procedimento di delibazione per la ratifica della sentenza del Tribunale ecclesiastico da parte dello Stato italiano.

Appare opportuno approfondire il tema del cosiddetto "annullamento del matrimnio" o, più correttamente, della nullità del matrimonio religioso.

Secondo i principi basilari dell’ordinamento matrimoniale, il matrimonio si configura come un patto coniugale tra un uomo e una donna, in cui si imposta una comunità tra i coniugi destinata a durare per sempre.

Tale comunità è finalizzata al bene dei coniugi, alla procreazione e all'educazione dei figli. In base a questi presupposti il matrimonio risulta essere unico e indissolubile.

Il matrimonio contratto tra due persone battezzate, giuridicamente abili, consenzienti e manifestanti legittimamente le proprie intenzioni assume, secondo l'ordinamento della Chiesa, lo stato di sacramento.

Tuttavia, nel caso sorgano legittimamente dei dubbi sulla validità del matrimonio sacramentale contratto e si manifesti una situazione matrimoniale fallita, i Tribunali Ecclesiastici svolgono il loro ministero assistendo i fedeli nell'intraprendere il cammino necessario alla verifica della fondatezza del sacramento e nel ricercare la verità sulla propria situazione personale.

Infatti, spesso molti matrimoni falliti portano alla radice, assieme alla causa del loro fallimento, quella della propria invalidità. Quando non c'è più possibilità di riconciliazione e, forse, i coniugi hanno intessuto altra convivenza, la dichiarazione di nullità, posta che sia fondata su motivi oggettivi, può diventare una situazione provvidenziale per riparare a una situazione infelice, tendendo al raggiungimento di un fine positivo: sanare una convivenza irregolare (a volte anche due) creatasi in conseguenza del fallimento del matrimonio, aiutando delle persone a riaccostarsi ai sacramenti e a rifarsi una vita in pace con Dio, con la Chiesa e con la propria coscienza e a crearsi una famiglia con un altro matrimonio cristiano.

In tale situazione l'Avvocato Rotale dello Studio è in grado di fornire, tutta l'assistenza necessaria a risolvere il caso, dalla consulenza preliminare tesa ad accertare l'esistenza dei presupposti necessari all'annullamento, al patrocinio presso il Tribunale Ecclesiastico, alla successiva, eventuale, delibazione, nel pieno rispetto dei principi etici e morali che regolano la materia.

Occorre precisare che il Tribunale Ecclesiastico non annulla il matrimonio valido (il termine annullamento del matrimonio è molto diffuso, sebbene errato), ma dichiara nullo il matrimonio che non è mai stato valido fin dall’inizio.

Pertanto il processo canonico per la dichiarazione di nullità del matrimonio risulta essere un attento percorso teso a verificare se il patto che due persone hanno voluto stringere dinanzi alla Chiesa possa essere ritenuto valido o meno.

seguici su facebook   seguici su google twitter   seguici su google plus
Studio Legale Scafetta, v.le Africa 120 - 00144 Roma, tel. 06 5922359
© 2009 - 2018 tutti i diritti riservati