STUDIO LEGALE
SCAFETTA

Licenza e permessi per nascita figlio militari

licenza nascita figlio militari
DIRITTO MILITARE - Guida ai benefici genitoriali

Questa guida, estratta dalle vigenti normative e circolari ministeriali, si propone di illustrare in maniera semplice ma completa, le licenze e i permessi previsti per la nascita di un figlio, di cui il militare può godere per vivere serenamente la propria vita familiare.

Gravidanza

Il militare in gravidanza è esentato da servizi e incarichi pericolosi, faticosi o insalubri.

Durante la gravidanza spettano permessi retribuiti per l'effettuazione di esami specialistici.

Approfondimenti sulla gravidanza dei militari

Congedo di maternità

In situazioni normali, alla madre spettano due mesi di licenza prima e tre mesi di licenza dopo il parto. A tal fine si considera la data presunta della nascita del figlio.

In caso di gravidanza a rischio, la licenza prima del parto può essere anticipata rispetto alla data di nascita prevista, per tutti i mesi ritenuti necessari dal medico specialista.

Congedo di paternità

Al padre, dopo la nascita del figlio, spettano gli stessi periodi di licenza nei casi di morte, abbandono o grave malattia della madre o di affido esclusivo del figlio.

Approfondimenti sulla licenza di maternità e paternità

Adozione

Nel caso di adozione, al padre e alla madre, spettano gli stessi benefici previsti per la nascita, oltre ai permessi e alle licenze connessi alle procedure di adozione nazionale o internazionale, compresi i periodi da effettuare all'estero per prendere confidenza con l'adottando.

Congedo parentale

Entrambi i genitori hanno facoltà di fruire di una licenza di massimo 6 mesi nei primi 8 anni dalla nascita del figlio. I periodi di licenza possono essere interi o frazionati.

ai fini della retribuzione valgono i seguenti limiti:

- retribuzione intera: 45 giorni da fruire entro i primi 3 anni di vita del figlio;

- retribuzione ridotta al 30% per i restanti giorni fruiti oltre suddetto termine.

Il periodo di 6 mesi è aumentato a 10 mesi per genitori single.

Approfondimenti sul congedo parentale

Permessi per allattamento

I militari genitori hanno diritto a due ore giornaliere di permesso (un'ora se l'orario di lavoro è inferiore a 6 ore) per tutto il primo anno di vita del figlio.

I permessi spettano alla madre tuttavia possono essere concessi al padre nei seguenti casi:

- la madre non lavora;

- la madre lavoratrice non li prende;

- la madre svolge un'attività lavorativa in proprio;

- il bambino è affidato al solo padre;

- la moglie è deceduta o versa in gravi condizioni di salute.

In caso di parto plurimo le ore a disposizione raddoppiano e possono essere fruite contemporaneamente dai due genitori.

Approfondimenti sui permessi per allattamento

Malattia del figlio

In caso di malattia nei primi otto anni di vita del figlio, il militare può ottenere licenza per i seguenti periodi:

- tutto il periodo di malattia nei primi tre anni di vita del bambino;

- 5 giorni l'anno per il periodo dai 3 ai 12 anni di vita del bambino.

Retribuzione:

- nei primi tre anni di vita del figlio sono riconosciuti 5 giorni retribuiti all'anno;

- per gli alrtri giorni fruiti non è corrisposta alcuna retribuzione.

Approfondimenti sulla malattia del figlio

seguici su facebook   seguici su google twitter   seguici su google plus
Studio Legale Scafetta, v.le Africa 120 - 00144 Roma, tel. 06 5922359
© 2009 - 2018 tutti i diritti riservati