STUDIO LEGALE
SCAFETTA
Revisore condominiale a Roma
consulenza legale online
consulenza legale on line
Roma - tel. 06 83394702
Napoli - tel. 081 19309763
info@studiolegalescafetta.it

Revisore condominiale a Roma e Napoli

Diritto condominiale

Per rispondere alle recenti normative in materia di condominio, ci siamo dotati di una struttura specifica, dedicando un'attenzione particolare all'utilizzo dei mezzi informatici e agli aggiornamenti professionali.

Il Revisore condominiale rappresenta una figura necessaria per la tutela dei condòmini e per il controllo ed il monitoraggio della contabilità condominiale.

È una delle più interessanti novità apportate dalla Riforma del Condominio, legge 11 dicembre 2012 , n. 220.

La norma ha messo a disposizione dei condòmini e dell'amministratore, un efficace strumento di controllo e di monitoraggio, che prima non esisteva: il Revisore condominiale.

La riforma ha fatto sì che emergessero in superficie non poche situazioni problematiche tra condòmini ed amministratore, aventi come oggetto ad esempio l’inattendibilità dei rendiconti predisposti, l’assenza di giustificativi delle spese, fino alla possibilità più grave di distrazione di liquidità del condominio.

Proprio in questo scenario si inserisce e diviene fondamentale la figura del revisore condominiale.

Compiti del revisore condominiale

Il revisore effettua dei controlli sull’affidabilità dei rendiconti pregressi e quindi corregge o previene condotte distrattive da parte degli amministratori condominiali.

In breve, questo professionista riveste il ruolo di garante della correttezza delle rilevazioni contabili.

L’attività del revisore si sostanzia principalmente in procedure di conformità:

e verifiche di sostanza:

Altre funzioni

I condòmini possono ricorrere alla nomina del revisore, non solo per verificare la contabilità di gestioni precedenti, ma anche quando la situazione lo richieda.

Per esempio, quando si devono affrontare ingenti interventi straordinari, come le ristrutturazioni dei prospetti o altri interventi onerosi, in cui si deve necessariamente creare un fondo straordinario destinato a detti lavori, il revisore nominato dall'assemblea, diventa uno figura di fiducia, sia dei condòmini che dell'amministratore, per quanto riguarda al monitoraggio della gestione del conto corrente bancario e/o postale, in cui sono depositati i fondi straordinari dei condòmini.

È evidente che il revisore condominiale, nominato con il compito di supervisore, sia un garante per i condòmini e ancor di più uno stimolo per l'amministratore ad impegnarsi con maggiore attenzione alla gestione del fondo straordinario.

Oltre che dall'assemblea condominiale, il revisore può essere incaricato, da uno o più condòmini, ad esercitare il potere di controllo spettante ai medesimi in ambito condominiale, regolamentato dalla legge n. 220/12.

Con questo mandato il revisore può richiedere all'amministratore che gli vengano messi a disposizione tutti i documenti condominiali fino a un massimo di dieci anni a ritroso.

Nello specifico il controllo più importante riguarda le movimentazioni bancarie e postali, confrontandole con il libro giornale cronologico di cassa.

Lo studio si avvale della consulenza specializzata dell'architetto Mauro Galliano, nelle sedi di Roma e Napoli.

L'arch. Galliano, nostro collaboratore di vecchia data, si occupa della Revisione dei bilanci condominiali e si distingue per la profonda esperienza in tutte le questioni riguardanti la gestione degli immobili.

seguici su facebook   seguici su google twitter   seguici su google plus
Studio Legale Scafetta, v.le Africa 120 - 00144 Roma, tel. 06 5922359
© 2009 - 2018 tutti i diritti riservati