STUDIO LEGALE
SCAFETTA
correttivo riordino Forze Armate e Polizia
consulenza legale online
consulenza legale on line
Roma - tel. 06 83394702
Milano - tel. 02 39198385
Napoli - tel. 081 19309763
info@studiolegalescafetta.it

Correttivo al riordino Forze Armate e Polizia

Aggiornamento del 27/07/2020

- POLIZIA

Si informano tutti i ricorrenti che, in data 22 maggio 2020 è stata inviata la PEC al Ministero dell’INTERNO al fine di impugnare la disparità di trattamento legata all’approvazione del Correttivo al riordino delle carriere delle FFOO.

Con la predetta diffida, lo Studio Legale Scafetta ha chiesto l’applicazione dei medesimi criteri di avanzamento già previsto per personale delle FFAA.

In data 22 giugno 2020, il Ministero dell’Interno non ha risposto alla nostra comunicazione e, successivamente, in data 7 luglio 2020 abbiamo provveduto ad impugnare il silenzio inadempimento del Ministero dell’INTERNO dinnanzi al TAR LAZIO.

Il ricorso è stato iscritto con numero di ruolo 5225\2020 ed è stato assegnato alla sezione 1 quater del Tar del Lazio. L’udienza camerale è stata fissata per 6 ottobre 2020.

- GUARDIA DI FINANZA

Si informano tutti i ricorrenti che, in data 22 maggio 2020 è stata inviata la PEC al Ministero dell’Economia e Finanze al fine di impugnare la disparità di trattamento legata all’approvazione del Correttivo al riordino delle carriere delle FFOO.

Con la predetta diffida, lo Studio Legale Scafetta ha chiesto l’applicazione dei medesimi criteri di avanzamento già previsto per personale delle FFAA.

In data 23 giugno 2020, il MEF ha risposto rigettando la nostra richiesta confermando l’applicazione delle procedure contemplate dall’art. 36 del DLGS 29 maggio 2017 n. 95, come modificato dal DLGS del 27 dicembre 2019, n. 172.

Successivamente, in data 10 luglio 2020 abbiamo provveduto ad impugnare il predetto diniego del MEF dinnanzi al TAR LAZIO. Il ricorso è stato iscritto con numero di ruolo 5343\2020 ed è stato assegnato alla sezione 2 ter del Tar del Lazio.

Al momento, non essendo ravvisabile alcun requisito di urgenza, siamo in attesa della fissazione dell’udienza di merito.

Tutti i ricorrenti, potranno controllare l’andamento della causa sul sito del Tar del Lazio inserendo il numero di ruolo.

Aggiornamento del 04/06/2020

Superata la data del 15 maggio 2020, limite massimo per la presentazione delle richieste di adesione al ricorso collettivo, lo Studio ha inviato, come programmato, la diffida a mezzo pec per tutte le categorie danneggiate dai nuovi Decreti.

Pertanto, alla scadenza dei 30 giorni, procederemo con la notifica e il successivo deposito del ricorso.

Vi terremo informati sulle prossime attività svolte dallo Studio e sull'eventuale risposta degli Enti interessati.


Il ricorso

Abbiamo organizzato un ricorso contro il "CORRETTIVO", ovvero il DECRETO LEGISLATIVO 27 dicembre 2019, n. 173 Disposizioni in materia di riordino dei ruoli e delle carriere del personale delle Forze armate, ai sensi dell'articolo 1, commi 2, lettera a), 3, 4 e 5, della legge 1° dicembre 2018, n. 132, in vigore il 20 febbraio 2020

Questa pagina è dedicata alle comunicazioni relative alle modalità di adesione, allo stato del ricorso e ai relativi aggiornamenti.

Al momento stiamo partendo con la Guardia di Finanza e con la Polizia di Stato. A breve avremo novità per quanto riguarda le FFAA.

Circolare di SMD - sintesi dei principali interventi inclusi nel Corretivo

Ricorso M.A. Guardia di Finanza

 

Il nostro Studio intende tutelare i M.A. GdF promossi tali in base all’applicazione dell’art. 36 c. 14 del D.L.gs. 95/2017, nelle 3 distinte decorrenze del 01/01/2017, 01/04/2017 e 01/07/2017.

A costoro, il correttivo causa un ingente danno relativamente alla promozione al grado di Luogotenente.

Nel dettaglio, gli Ispettori in argomento saranno penalizzati rispetto ai colleghi delle FF.AA, Carabinieri compresi, che verranno promossi tutti Lgt. con decorrenza 01/01/2021.

Nella Guardia di Finanza, invece, gli interessati dovranno partecipare ad un concorsone che (se anche fosse un concorso puramente pro forma come spesso accade) è limitato a soli 1000 posti per il passaggio a Lgt. con decorrenza 01/01/2021, a fronte di una platea di circa 4000 interessati.

I 3000 Marescialli Aiutanti in eccedenza saranno promossi al grado superiore solo con decorrenza 01/01/2023.

Per aderire a tale ricorso occorre inviare una email di richiesta informazioni al seguente indirizzo correttivoriordinoscafetta@gmail.com con oggetto: correttivo guardia di finanza a cui risponderemo con la richiesta di documentazione necessaria per aderire al ricorso e con il costo dell'adesione.

Il ricorso ha un numero massimo di partecipanti al fine di meglio seguire tutti i ricorrenti.

I termini scadranno improrogabilmente entro il 15 maggio 2020 e non saranno fatti altri ricorsi in materia.

Coloro che hanno partecipato già al ricorso riordino 2017 con il nostro studio avranno uno sconto pari al 50% della quota.

Ricorso Ispettori Superiori Polizia di Stato

AGGIORNAMENTO

PRESUPPOSTI

Il nostro Studio intende tutelare gli Ispettori Superiori promossi tali in base all’applicazione dell’art. 36 c. 14 del D.L.gs. 95/2017, con decorrenza 01/01/2017.

A costoro, il correttivo causa un ingente danno relativamente alla promozione al grado di Sostituto Commissario.

Nel dettaglio, gli Ispettori in argomento saranno penalizzati rispetto ai colleghi delle FF.AA, Carabinieri compresi, che verranno promossi tutti Lgt. con decorrenza 01/01/2021.

Nella Polizia di Stato, invece, gli interessati dovranno partecipare ad un concorsone che (se anche fosse un concorso puramente pro forma come spesso accade) è limitato a soli 1000 posti per il passaggio a Sost.Comm. con decorrenza 01/01/2021, a fronte di una platea di circa 5000 interessati.

I 4000 Ispettori Superiori in eccedenza saranno promossi al grado superiore solo con decorrenza 01/01/2023.

Per aderire a tale ricorso occorre inviare una email di richiesta informazioni al seguente indirizzo correttivoriordinoscafetta@gmail.com con oggetto: correttivo Polizia di Stato a cui risponderemo con la richiesta di documentazione necessaria per aderire al ricorso e con il costo dell'adesione.

Il ricorso ha un numero massimo di partecipanti al fine di meglio seguire tutti i ricorrenti.

I termini scadranno improrogabilmente entro il 15 maggio 2020 e non saranno fatti altri ricorsi in materia.

Coloro che hanno partecipato già al ricorso riordino 2017 con il nostro studio avranno uno sconto pari al 50% della quota.

seguici su facebook   seguici su google twitter   seguici su google plus
Studio Legale Scafetta, v.le dei Primati Sportivi 19 - 00144 Roma, tel. 06 5922359
© 2009 - 2020 tutti i diritti riservati